Visit our FacebookVisit our InstagramVisit our LinkedIn
16 Feb 24

I nuovi criteri di concessione di prestiti e linee di credito alle imprese

I criteri di concessione di prestiti e linee di credito alle imprese da parte delle banche sono destinati a cambiare per allinearsi alle recenti Linee Guida Eba-Gl Lom (guidelines on loan origination and monitoring). L’evoluzione del contesto socioeconomico, nazionale e internazionale, nel corso del recente passato ha inciso in misura significativa sul tessuto produttivo del nostro sistema Paese, rendendo sempre più necessaria un’evoluzione delle relazioni tra gli operatori.

Trasparenza e gestione proattiva dei rischi

La richiesta di maggior trasparenza nei rapporti tra le parti e di una conseguente riduzione delle asimmetrie informative, al fine di rendere più efficiente il funzionamento dei mercati, richiede a tutti gli attori coinvolti nel processo un mutamento culturale per porre in atto una gestione proattiva dei rischi. L’obiettivo è rendere più solido e resiliente il sistema finanziario al manifestarsi di eventuali future crisi.

La garanzia sui prestiti concessi, per esempio, diventa di secondaria importanza, mentre l’attenzione si sposta sulla capacità dell’impresa di generare reddito e flusso di cassa. Infatti, in seguito alle novità regolamentari e legislative introdotte nel corso degli ultimi anni, è emersa in maniera sempre più significativa la necessità di una visione forward-looking e di un monitoraggio costante e più ampio delle dinamiche aziendali, che richiede a tutti gli imprenditori l’elaborazione di bilanci infrannuali, budget e business plan, ampliando costantemente le informazioni da veicolare agli interlocutori del sistema finanziario.

Rafforzare il rapporto banca-impresa

In definitiva, attraverso l’elaborazione e la comunicazione di un adeguato set informativo, che comprenda elementi economico-finanziari di tipo quantitativo, oltre a indicazioni qualitative, sarà possibile rafforzare il rapporto banca-impresa, migliorando l’accesso al credito e il costo della provvista finanziaria, grazie a una riduzione delle asimmetrie informative che spesso minano il rapporto tra l’azienda e i suoi stakeholder.

Riclassificazione dei bilanci e predisposizione di documenti contabili

Secondo il documento, l’impresa deve procedere alla riclassificazione dei bilanci storici (almeno gli ultimi tre esercizi) e alla predisposizione di documenti contabili infrannuali e prospettici. Conviene quindi procedere alla riclassificazione dei bilanci ponendo attenzione al trend storico in relazione a specifici indicatori e aspetti.

Ruolo dei professionisti e documento EBA

Al riguardo, pare opportuno che le imprese, insieme ai professionisti che le assistono, siano a conoscenza dei contenuti del documento EBA, al fine di elaborare e produrre un’informativa verso l’esterno in grado di accrescere il livello della comunicazione finanziaria.

Il contributo dei professionisti è direttamente richiamato nel documento in riferimento a situazioni in cui si riscontra la probabilità che la controparte affidata incontri difficoltà nel corretto adempimento degli impegni contrattualmente assunti. In tale situazione, è infatti previsto che “gli enti e i creditori dovrebbero richiedere all’impresa una documentazione affidabile che contenga proiezioni realistiche sulla sua capacità di restare solvibile. In questo caso, si possono utilizzare sia informazioni reperite presso terzi, quali consulenti fiscali, revisori dei conti e altri esperti, sia informazioni fornite dai mutuatari”.

Valutazione del merito creditizio

Le Guidelines indicano come in sede di “valutazione del merito creditizio delle microimprese, piccole, medie e grandi imprese, gli enti dovrebbero avere a disposizione e utilizzare informazioni supportate da elementi probatori necessari e adeguati”.

Il supporto di Renovarum

Renovarum, grazie ai suoi esperti sulle tematiche di Finanza Aziendale, supporta le imprese sia nelle attività di Controllo di Gestione, tramite la riclassificazione dei Bilanci, la verifica dei KPI di interesse e un’autovalutazione sulla situazione dell’impresa, che può culminare, in taluni casi, sulla definizione di strategie innovative e migliorative per la gestione dell’impresa, sia tramite la predisposizione di un business plan che stimi i bilanci prospettici, tenuto conto delle dinamiche aziendali e ESG, anche a seguito della concessione della linea di credito, in rispetto alle Linee Guida Eba-Gl Lom.
Contattaci per avere più informazioni sui nostri servizi e progettare insieme come far volare il tuo business.

Ultimi articoli
18 Lug 24
Controllo di gestione: strumenti e tecniche essenziali per le aziende
Leggi di più
08 Lug 24
Le tecnologie Martech e l’IA per un marketing personalizzato
Leggi di più
27 Giu 24
AI per startup: Meta lancia il programma di accelerazione con Scaleway e Hugging Face
Leggi di più
Categorie
crossmenu linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram